• Viaggi e Lavoro
Pubblicato August 29, 2018

Perché un anno all’estero è così unico

Di Lara Grabowski

Hai notato che i social sono pieni di foto sensazionali di persone che vivono all’estero e scoprono e assaporano quotidianamente una nuova cultura? Magari sono tuoi amici, conoscenti o anche familiari, che hanno deciso di vivere un anno sabbatico dall’altra parte del mondo. Lavorare e viaggiare all’estero infatti è diventato uno dei trend del momento.

 

Quando si guardano quelle immagini e quei video, si capisce subito che ci si sta perdendo qualcosa di speciale, ma cosa esattamente?!? Cosa potrebbe esserci in serbo per te? Tutte le persone che hanno vissuto per un periodo all’estero concordano: è un’esperienza che cambia la vita. Ma come? Questo è quello che abbiamo chiesto alle nostre au pair, passate e presenti, che hanno vissuto o vivono tutt’ora uno dei programmi di scambio culturale più completo in assoluto.

 

Ecco cosa ci hanno detto, e magari riusciranno a convincere anche te!

 

Si cresce e si sviluppano competenze che mai si sarebbe pensato di poter avere

 

Scegliere di trascorrere un anno all’estero significa darsi la possibilità di crescere e diventare una persona nuova, migliore, anche più forte, grazie a tante nuove e inaspettate esperienze. Si diventa dei professionisti nel gestire nuove situazioni in un ambiente straniero, si impara a conoscere meglio il mondo, ma anche se stessi e si tornerà a casa con nuove competenze che saranno poi utili per una futura carriera professionale; il curriculum acquisterà valore e avrà un’aria decisamente più internazionale. Cosi l’esperienza alla pari ha cambiato la vita di Vanessa:

 

“La vita vera inizia al di fuori della tua zona di comfort” – nessun’altra citazione potrebbe descrivere meglio la mia esperienza alla pari negli Stati Uniti. Sono cresciuta così tanto qui, ho sviluppato abilità mai avute prima, e sono diventata più paziente, gentile e consapevole. Sono stata in posti che non avrei mai pensato di visitare, ho organizzato vacanze, gestito situazioni difficili e affrontato problemi che sembravano insormontabili. Diventare una ragazza alla pari è stata una delle migliori decisioni che abbia mai preso.”- Vanessa, au pair a New York.

 

Si sconfiggono le proprie paure

 

Intraprendere un’avventura di un anno intero in un paese straniero può sembrare un po’ un salto nel buio: ce la farai davvero? Riuscirai a superare la nostalgia di casa, ad abituarti a una nuova cultura e ad una nuova lingua, ad assumere nuove responsabilità e fare nuove amicizie tutto insieme? Intraprendere questa avventura significa rispondere positivamente a tutte queste domande e imparare a credere in sé stessi e nelle proprie capacità. Trascorrere un anno all’estero è una grande iniezione di fiducia in sé stessi: non sarà sempre facile, ma con il passare del tempo, non si conoscerà più la parola paura:

 

“Quando sono arrivata per la prima volta negli Stati Uniti, mi sentivo davvero a disagio con la lingua. Anche se il mio livello di inglese era intermedio, avevo paura di sbagliare. La mia famiglia ospitante mi è stata di grande aiuto, ma dopo un paio di mesi ho comunque capito che la soluzione a questo problema poteva partire solo da me stessa. Dovevo imparare a credere nelle mie capacità e a superare la paura. Oggi riesco ad affrontare i miei problemi quotidiani con lo stesso approccio determinato e combattivo. Ora mi conosco e so di poter affrontare qualsiasi cosa”- Nathalia, au pair in Tennessee .

 

Scoprirai il mondo

 

Non ci sono scuse, al giorno d’oggi si hanno moltissime possibilità per viaggiare. Il miglior modo per farlo però è sicuramente grazie ad uno scambio culturale: non solo permette di scoprire nuovi posti, ma dà l’opportunità di conoscere veramente un paese straniero, in tutta la sua diversità, e  di vivere come una persona del posto che insegna anche a risparmiare.

 

“Vivere in Colorado e viaggiare negli Stati Uniti è stata la migliore esperienza che abbia mai avuto! Durante i miei due anni da ragazza alla pari, ho potuto visitare ben 21 stati americani e ho potuto vedere molto di ciò che gli Stati Uniti hanno da offrire. Ogni stato ha il suo fascino e c’è qualcosa di bello da vedere ovunque tu vada.

 

Risparmiare metà del mio stipendio ogni settimana mi ha permesso di fare molti viaggi con i miei amici durante i weekend. Il Colorado e i suoi dintorni sono bellissimi e offrono splendidi scenari, motivo per cui è stato facile per me vedere molti posti facendo viaggi on the road. La cosa che preferivo fare era esplorare i Parchi Nazionali perché regalano panorami mozzafiato! Mi è piaciuto anche visitare città come New York, San Francisco, Chicago, Boston e Seattle. Sono così coinvolgenti e ti fanno sentire come se fossi in un film. “- Swaantje, au pair in Colorado.

 

… E vorrai viaggiare sempre di più!

 

Un altro effetto collaterale del viaggiare molto spesso sarà che lo vorrai fare sempre di più. Vorrai vivere nuove avventure, vedere nuovi posti incredibili, conoscere nuovi amici e scoprire di più su te stessa durante il percorso. L’anno all’estero potrebbe in realtà non essere altro che l’inizio del viaggio!

Alla pari in America

“Durante la mia esperienza alla pari, sono stata in posti che non avrei mai immaginato di vedere. Ho incontrato persone straordinarie e ho vissuto molte culture diverse. Mentre facevo tutte queste cose, ero già desiderosa di farne di nuove però, per continuare ad esplorare e conoscere il mondo che mi circonda. In ogni viaggio ho imparato molto su me stessa, ho capito come fare progetti, come rimanere concentrato e a risparmiare per i miei prossimi viaggi – perché non ho ancora finito di esplorare il mondo! “- Nathalia, ragazza alla pari in Tennessee.

 

Si perfezionano le conoscenze linguistiche

 

Vivere per un anno la quotidianità di un nuovo paese è un’opportunità unica per migliorare le proprie abilità linguistiche. Dimentica lezioni noiose e compiti a casa, si acquisirà una competenza in un modo molto naturale, quasi senza sforzo, grazie all’immersione 24 ore su 24, e 7 giorni su 7 in una lingua che si parlerà con chiunque, dagli amici al barista del proprio bar preferito! Thomas ha sfruttato al massimo la sua esperienza come ragazzo alla pari negli Stati Uniti:

 

“Da quando sono tornato a casa dopo l’esperienza alla pari, continuo a sentire la gente ripetermi quanto sono cambiato personalmente, quanto sono cresciuto grazie a questa esperienza. Sono anche diventato molto fluente in inglese, e questo mi è stato molto utile per la mia carriera lavorativa, visto che sto studiando per diventare un insegnante di inglese. Posso finalmente parlare in inglese senza alcuna esitazione e sorprendere le persone con le mie capacità. “- Thomas, au pair in Pennsylvania.

 

Avrai amici da tutto il mondo

 

Vorresti conoscere nuove persone con cui condividere tutti questi momenti incredibili, queste scoperte entusiasmanti e con cui superare gli ostacoli di questo anno all’estero? Non temere allora, questa esperienza di scambio culturale permetterà di conoscere persone da tutto il mondo, non solo americane! Condividere questo tipo di esperienza ti porterà a creare dei legami duraturi, che potrebbero accompagnarti per il resto della vita. Come ci dice Lucyanne, questo programma dà l’opportunità di conoscere altre culture oltre a quella americana:

 

Ragazze alla pari in America

 

“Non solo il mio anno alla pari mi ha aiutata a diventare più sicura, ma grazie al vivere come una vera americana e ai miei amici provenienti da tutto il mondo mi ha dato l’opportunità di scoprire molte culture diverse. Ora ho amici provenienti da così tanti paesi e ognuno di loro ha qualcosa di nuovo da insegnarmi! “- Lucyanne, au pair in Connecticut.

 

Troverai una nuova casa in un nuovo paese

 

Un anno all’estero ti darà l’opportunità di avere una seconda casa, un posto in cui sentirsi parte di una famiglia per il resto della vita. Questa è la grande differenza fra un viaggio come turista ed uno come au pair: il secondo si basa tutto sui rapporti umani. Non solo quindi ti legherai molto a un paese, a una zona o a una città specifica, ma creerai dei rapporti molto forti. Avrai quindi posto sicuro, persone affidabili e una nuova casa, a migliaia di chilometri dalla tua:

 

“Dal momento in cui sono arrivata e in tutte le situazioni che ho dovuto affrontare da allora, la mia famiglia ospitante mi ha sempre supportato, ha condiviso con me ogni momento, mi ha insegnato moltissimo e mi ha sempre spinta a realizzare i miei sogni. Mi vogliono molto bene. Credo che la parola “casa” indichi più un sentimento che un luogo, e loro ne sono l’esempio perfetto. Sono la mia casa. “- Gaelle, au pair nello Utah.

 

Si creeranno ricordi per tutta la vita

 

Oltre a tutti i benefici del trascorrere un periodo all’estero, l’anno alla pari è anche una delle esperienze di vita più emozionanti che si possano fare; si ricorderà con orgoglio, e influenzerà le scelte future grazie a ciò che si è imparato. È un’esperienza così unica e appagante, che ogni volta che ci si ripenserà, riempirà il cuore:

Ragazze alla pari

“Sicuramente sarà un anno da ricordare – creerai ricordi che porterai con te per sempre. Ogni singolo posto mi ha lasciato qualcosa dentro, un sentimento, un pezzo nel mio puzzle di questo scambio culturale. “- Bianca, au pair a New York.

 

Otterrai una nuova prospettiva di vita

 

Un anno sabbatico cambia la vita e amplia le prospettive mentre si sperimenta la cultura di un nuovo paese. Trascorrere un anno all’estero è un’occasione unica per uscire dalla propria zona di comfort e incontrare nuove persone con idee diverse, vivere la vita in modo nuovo e sperimentare la cultura in prima persona. Ciò permetterà di diventare più aperti, disponibili e rispettosi del mondo:

 

“Sono sempre stata convinta che ci sia molto altro da vedere al di fuori dalla città in cui sono cresciuta. Attraverso la mia esperienza alla pari, sono riuscita a vederne almeno una parte. Ho incontrato persone da tutto il mondo, con le loro personalità e le loro storie alle spalle, ho condiviso passioni comuni e persino punti di vista opposti. Inoltre, sono diventata molto più aperta, ed è una cosa che solo questo tipo di esperienza può darti. Ora posso dire di essere pronta per la prossima avventura! “- Bianca, au pair a New York.

 

E tu? Sei pronta per iniziare la tua esperienza all’estero? Cosa aspetti, iscriviti subito per iniziare il tuo viaggio come au pair negli Stati Uniti!

Lara Grabowski
Lara Grabowski

Sono una ragazza nata e cresciuta in Francia, catturata dal virus dei viaggi durante un anno sabbatico in Washington D.C., dove mi sono innamorata degli USA. Sono attualmente una promoter attiva degli scambi culturali e una grande viaggiatrice. Amo scoprire i nascosti e magnifici angoli del mondo, conoscere la cultura e le magnifiche persone che li popolano.

Più popolari

Altre Viaggi e Lavoro