• Storie
Veröffentlicht am April 24, 2019

Vi Presentiamo la Nostra Au Pair e Famiglia Ospitante dell’Anno!

Ecco i prestigiosi vincitori di Cultural Care.

Von Cultural Care Au Pair

Siamo davvero entusiasti di presentarvi la nostra Au Pair e la nostra Famiglia Ospitante dell’Anno 2019! Dopo aver esaminato centinaia di meravigliose candidature, il nostro team di Cultural Care Au Pair ha selezionato i vincitori che rappresenteranno il nostro programma e saranno d’ispirazione a tante altre au pair e famiglie ospitanti in futuro.

 

Entrambi i vincitori incarnano il vero “spirito del programma” in un modo che ci rende orgogliosi di chiamarli con il titolo che gli spetta: Au Pair e Famiglia Ospitante dell’Anno. Entrambi hanno abbracciato lo scambio culturale, fatto la differenza nella vita l’una dell’altra e di coloro che li circondano e hanno vissuto un’esperienza davvero straordinaria all’interno del programma, un’esperienza carica d’amore, comprensione e crescita.

 

Prima di tutto, congratuliamoci con la nostra Au Pair dell’Anno 2019, Katherine Robayo Vanegas dalla Colombia! Katherine in questo momento sta vivendo il suo secondo anno da au pair negli USA con Cultural Care. É arrivata in America nel maggio del 2017 e da allora i suoi progressi sono stati davvero incredibili.

au-pair-con bambini-ospitanti

La famiglia ospitante di Katherine, la famiglia Parikh del Massachusetts, è stata quella che l’ha nominata per questo prestigioso riconoscimento. Katherine è la loro 4a ragazza alla pari ed è ormai considerata come un membro della famiglia, soprattutto dai suoi due bambini ospitanti: Zivia di 9 anni e Aavi di 7 anni.

 

Secondo la sua mamma ospitante, Elizabeth, la personalità estroversa e la natura curiosa di Katherine la rendono l’amica con cui i suoi bambini hanno sempre voglia di giocare. Tuttavia, nonostante si prenda cura dei loro bambini, Katherine non si stanca mai di coinvolgerli in progetti e attività basate su creatività e collaborazione.

 

“Nel giro di una settimana dal suo arrivo nella nostra famiglia, i bambini sapevano già dire i colori in spagnolo,” dice Elizabeth. “Li sentivamo mentre giocavano allegramente a Twister, con i bambini che esclamavano “piede destro, azul!’”

 

Katherine si diverte sempre a condividere la sua cultura colombiana con la sua famiglia ospitante, sia cucinando i piatti classici della cucina colombiana, insegnando ai bambini la geografia del suo paese di origine e persino festeggiando con la famiglia il “Dia de las Velitas” a dicembre (una tradizione natalizia colombiana in cui migliaia di candele accese illuminano le strade).

“Oltre a condividere la propria cultura, Katherine è anche ansiosa di conoscere le tradizioni della nostra famiglia e di sperimentare la diversità delle varie culture negli Stati Uniti,” dice il suo papà ospitante Pranay. “Ha invitato diverse altre ragazze alla pari ad unirsi a noi in occasione della festa di Diwali, Hanukkah, Thanksgiving, Natale e Pasqua per condividere anche con loro i nostri festeggiamenti.” 

 

Pray continua dicendo che l’apertura mentale di Katherine, (e l’amore per i nuovi cibi!) l’hanno fatta diventare la sous-chef preferita dalla nonna dei bambini, soprattutto quando c’è da preparare dei piatti tradizionali indiani. È un’occasione per tutti per legare e imparare nuove cose su altre parti del mondo.

“Katherine è un bellissimo esempio di come il mondo di ognuno diventi più ricco quando si abbraccia attivamente la diversità del mondo che ci circonda,” dice Pranay.

Congratulazioni di nuovo a Katherine!

 

Finalmente, permetteteci di presentarvi la nostra Famiglia Ospitante dell’Anno 2019, la famiglia Samy da Darien, nel Connecticut! Sono una delle famiglie ospitanti di Cultural Care dal 2014, ma sono stati nominati per questo riconoscimento speciale dalla loro attuale e 3° ragazza alla pari, Noemi dall’Italia.

migliore-famiglia-ospitante-2019

Noemi vede tanto amore, gioia e risate nella famiglia Samy ogni singolo giorno. Dice che a casa Samy c’è tanto divertimento e supporto e lei si sente sempre come una della famiglia. Parte di questo dipende dalla volontà della famiglia Samy di insegnare a Noemi tutto ciò che riguarda l’America!

 

Noemi racconta: “la mia famiglia ospitante mi fa sentire parte della cultura americana portandomi sempre con loro in vacanza, magari per il Ringraziamento e Natale insieme a tutta la famiglia, oppure per il 4 luglio, quando organizziamo la parata per l’intera città. Andremo anche in India tutti insieme, perché il mio papà ospitante viene da lì e sarà la prima volta per i bambini che avranno la possibilità di conoscere quel lato della loro cultura.”

 

La famiglia Samy, che include i genitori ospitanti Katherine e Sharad, insieme ai bambini ospitanti Seren, Cariad e Macsen, ci tiene molto che Noemi possa godere di un’esperienza di vero scambio culturale rendendo la sua permanenza negli USA davvero meravigliosa. Ma per Noemi, il motivo principale per cui ha deciso di nominare la sua famiglia per il premio di Migliore Famiglia dell’Anno, è per l’incredibile disponibilità da loro dimostrata nell’accoglierla.

Noemi dice che la cosa più bella che sta imparando con la famiglia Samy è il significato della parola “amore”.

 

“Lo si può sperimentare in tantissimi modi durante la propria vita,” afferma Noemi. “E naturalmente, fino ad oggi, ho avuto modo di conoscerne solo alcuni lati, ma quelli che ho scoperto qui sono stati i più potenti e straordinari finora.”

 

Con la famiglia Samy, Noemi dice che l’amore si manifesta attraverso abbracci, baci, solletico, coccole e battaglie di lamponi, ma anche con picnic, gite in bicicletta, voli sull’altalena, giochi sulla neve, nuotate nell’oceano, dipinti all’aria aperta, serate al cinema, e molto altro ancora. Dice che l’amore è svegliarsi con i suoi bambini ospitanti tutti eccitati in piedi al lato del letto e addormentarsi con loro durante la lettura di un libro.

 

“La mia famiglia ospitante è probabilmente la più folle, la più rumorosa e la più esuberante di tutte, ma sarà per sempre il mio angolo felice che oggi chiamo casa” dice Noemi.

 

Il legame tra un au pair e la sua famiglia ospitante è un legame davvero speciale e niente rende più felici noi di Cultural Care che vedere i nostri ragazzi alla pari e le proprie famiglie ospitanti festeggiarsi a vicenda.

 

Congratulazioni di nuovo ai nostri Au Pair e Famiglia Ospitante dell’Anno 2019. Voi siete la nostra fonte d’ispirazione più grande!

Cultural Care Au Pair
Cultural Care Au Pair

Hier meldet sich Cultural Care Au Pair! Wir glauben daran, dass Kulturaustausch die Welt besser macht – also haben wir es uns zur Aufgabe und Mission gemacht, jungen Menschen einen bereichernden Aufenthalt als Au Pair in den USA zu ermöglichen. Wenn wir nicht gerade Au Pairs bei ihrem Abenteuer in den USA unterstützen, geniessen wir die wunderbare Aussicht von unserem Büro auf den Luzerner See, oft mit einer Tasse Kaffee in der Hand.

Am beliebtesten

Mehr über Storie

A line drawing of a gumball machine

Bereit für Dein Abenteuer?

Beginne noch heute mit Deiner Bewerbung und mache den ersten Schritt auf dem Weg zu Deinem Au Pair Abenteuer in den USA. Beginne jetzt den nächsten aufregenden Kapitel Deines Lebens!

Starte jetzt